Torino Filadelfia: c’è la ditta per la ricostruzione

Torino Filadelfia

Torino Filadelfia: ci siamo. C’è la ditta che dovrà ricostruire lo storico impianto granata. E ci sono anche tempi e costi: 387 giorni (poco più di un anno) per 5.622.448 milioni di euro. L’appalto è stato vinto dalla RTI CS Costruzioni con un punteggio di 87.557. La lettura degli esiti della gara è stata data nel corso della quarta seduta pubblica tenutasi presso Scr Piemonte, a Torino.

Due aziende sono state escluse, si tratta di Italgreen e Ribaudo. Al secondo posto, dietro RTI, troviamo Secap (punteggio 77,322), quindi Alvit (50,343). Le ditte escluse potranno fare ricorso entro il 17 aprile. Toronews.net ha intervistato Carlo Fornaca, titolare di RTI C.S. Costruzioni S.r.l.

“Noi siamo un’impresa di costruzioni, concorriamo ai bandi e analizziamo le gare. Abbiamo deciso di partecipare a questa perché ritenevamo di avere la possibilità per realizzare un buon impianto”. Per il tempio degli eroi, che applaudì le gesta di Bacigalupo e Mazzola, prima di cominciare con i lavori veri e propri, c’è un iter burocratico da seguire.

Due mesi per avere il contratto firmato; quindi, si attenderà l’apertura dei cantieri per poi far partire il vero e proprio countdown. Ma per i tifosi del Torino, che hanno atteso così tanto, ora è tutto in discesa. “Per noi sarà un onere e un onore costruire il Filadelfia. Più che ai proclami, ora ci concentriamo sull’operato che ci aspetta, nel rispetto della committenza. Per noi questa è una questione professionale”. 

L’azienda sta ultimando il centro acquatico di Alba e ha costruito il Palasport a Chieri. Dunque, una certa familiarità con gli eventi sportivi c’è già.

Torino Filadelfia: c’è la ditta per la ricostruzioneultima modifica: 2015-04-04T11:27:10+00:00da alexpigna1874
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento